Argan – L’oro del deserto

Da oltre mille anni le donne berbere lo usano per difendersi dal sole e dalla sabbia e per proteggere i neonati. L’olio di Argan è l’olio estratto dai semi della pianta di Argania spinosa, endemica nella zona sud del Marocco.

La foresta di Argan, che un tempo copriva vaste superfici dell’Africa del nord, oggi si estende per circa 800.000 ettari nel sud del Marocco, nella pianura del Souss, tra le città di Essaouira, Agadir e Taroundant.

Nel 1998 l’UNESCO ha dichiarato l’area delle foreste di argania riserva della biosfera. Qui lavorano cooperative di donne dedite alla raccolta dei frutti assicurando la protezione e la riforestazione delle piante.

L’olio di argan è apprezzato per le sue proprietà nutritive, idratanti e cosmetiche.

“Chi vive in armonia con se stesso vive in armonia con l’universo”
– Marco Aurelio

La raccolta dei frutti

La raccolta dei frutti di Argania spinosa avviene quando il frutto, ormai secco, cade dalla pianta. Le donne prestano particolare attenzione a non raccogliere noci, ma solo i frutti, perché le capre che ne sono ghiotte, si arrampicano sugli alberi per mangiarli.La raccolta è tutt’oggi manuale e, come tradizione, viene effettuata da donne berbere autoctone, oggi riunite in cooperative. Società del Karité, segue la filiera della produzione biologica dell’olio di argan, e grazie all’esperienza acquisita è l’unica a produrre anche burro di argan biologico.

La pianta di Argania spinosa è molto imponente e raggiunge fino a 8 o 10 metri di altezza. Può vivere molto a lungo, addirittura fino a 150-200 anni. Il frutto è una drupa, quindi molto carnoso, di forma ovale e a fuso, con una lunghezza pari a circa 30 mm. Il suo colore, quando è matura, è giallo, con qualche sfumatura di bruno.

All’interno del frutto si trova la noce da cui si produce l’olio di Argan, molto ma molto dura. Dentro la noce, ci sono tre semi, che spesso sono indicati come “mandorle di Argan”.

Una Argania spinosa di dimensioni medie produce, in un anno, circa 8 chili di semi. Le foglie dell’Argania spinosa vengono utilizzate come nutrimento per i cammelli e per le capre.

I benefici terapeutici derivanti dal consumo di olio di Argan vengono decantati dalle popolazioni indigene del Marocco e dagli esploratori ormai da più di mille anni.

Le emulsioni per uso cosmetico, contenenti olio di Argan, sono definite idratanti, anti-età e ricostituenti per l’alto contenuto di vitamina E, tocoferoli, polifenoli e acidi grassi Omega-6.

Nella bio-eco cosmesi, l’olio di Argan è usato come emolliente, su viso e corpo rendendo la cute più elastica e quindi luminosa. Può essere utilizzato sui capelli e sulle unghie per le sue proprietà protettive e ristrutturanti.

(Visited 23 times, 1 visits today)